Basato su prove

CBD e lesioni del midollo spinale: ricerca e conoscenze attuali

Le lesioni del midollo spinale sono gravi e possono portare a paralisi e perdita delle capacità motorie. Ecco perché le persone stanno iniziando a utilizzare il CBD per trattarne i sintomi.

Scritto da
Justin Cooke , pubblicato 1 settimana fa

Le lesioni del midollo spinale possono essere debilitanti e potenzialmente letali.

Il midollo spinale è composto da miliardi di cellule nervose sensibili, che insieme lavorano per trasmettere segnali dal cervello al resto del corpo e viceversa. Formano un’ “autostrada” di impulsi nervosi che si diramano verso diverse aree del corpo, mentre si muovono verso il fondo della spina dorsale.

Un danno a questa autostrada può impedire ai segnali di raggiungere regioni al di sotto di questo punto – portando alla paralisi e a disfunzioni degli organi, compromettendo anche la sensibilità delle aree coinvolte.

Il CBD, attualmente, rappresenta un’opzione terapeutica per i pazienti con lesioni del midollo spinale, per alleviare i sintomi come dolore, depressione e insonnia e tutti effetti collaterali causati dalla lesione.

Qui, ti spiegheremo come usare gli estratti di CBD e di cannabis per trattare le lesioni del midollo spinale, e cos’altro puoi fare per ottimizzare l’uso del CBD.

  • Indice

In sintesi: uso del CBD per lesioni al midollo spinale

Le lesioni del midollo spinale possono avere conseguenze debilitanti, che compromettono la qualità della vita. Le lesioni possono causare paralisi a più livelli, perdita di sensibilità, debolezza muscolare e nevralgie che possono durare per tutta la vita.

Ci sono pochi trattamenti disponibili per questa patologia, la maggior parte dei quali sono di supporto, perché alleviano il dolore, la depressione e altri effetti collaterali.

Il CBD non può curare una lesione del midollo spinale, ma è di grande supporto per coloro che sono affetti, perché aiuta a gestire i sintomi e a risanare le cellule nervose nelle aree danneggiate del midollo spinale.

Ci sono anche alcuni studi che indicano che il CBD potrebbe favorire il recupero – perché riduce la gravità degli effetti collaterali e migliora la funzione motoria nei nervi colpiti [1].

lesione-midollo-spinale-cbd

I potenziali benefici del CBD per le lesioni spinali

  • Allevia il dolore cronico
  • Allevia i sintomi della depressione lieve-moderata
  • È un trattamento aggiuntivo per prevenire la resistenza agli antibiotici durante un’infezione polmonare
  • Allevia l’insonnia
  • Supporta la rigenerazione dei nervi
  • Riduce l’entità dei danni ai nervi

Suggerimenti per ottenere il massimo dal CBD per lesioni al midollo spinale

  1. Utilizza un estratto a spettro completo (anche il THC può essere d’aiuto)
  2. Cerca solo prodotti di alta qualità per evitare ulteriori danni causati dai contaminanti
  3. Consulta il tuo medico prima di usare CBD o altri prodotti a base di cannabis per assicurarti che non ci siano interazioni avverse con altri farmaci
  4. Integratori nutrizionali e fisioterapia potrebbero essere di ulteriore aiuto
  5. Cura i disturbi emotivi e psicologici correlati in modo appropriato

Cos’è una lesione del midollo spinale?

Il midollo spinale è un’estensione del cervello. Contiene tantissime cellule nervose sensibili che inviano e ricevono messaggi tra il corpo e il cervello. Qualsiasi danno al midollo spinale può causare gravi conseguenze tra cui paralisi, dolore neuropatico o perdita della funzione dell’organo.

Il midollo spinale contiene milioni di “intersezioni” nervose, che diramano i segnali in ogni parte del corpo. Gli effetti collaterali dipendono da quale area del midollo spinale è stata danneggiata.

Ad esempio, se viene danneggiata la regione della colonna vertebrale contenente i nervi che controllano i muscoli delle gambe, potrai perderne completamente il controllo o soffrire di debolezza muscolare.

raggix-lesione-midollo-spinale

Sintomi delle lesioni del midollo spinale

  • Piaghe da decubito
  • Sbalzi d’umore
  • Dolore cronico
  • Difficoltà a respirare
  • Infezioni frequenti
  • Mal di testa
  • Incontinenza
  • Infertilità
  • Dolore muscolare
  • Dolore neuropatico
  • Paralisi
  • Polmonite
  • Scarsa libido

Tipi di lesioni del midollo spinale

A seconda della gravità della lesione, i medici la classificano in due tipi diversi:

  1. Lesione incompleta del midollo spinale: comporta un danno che non ha completamente inibito la trasmissione del nervo oltre il sito di lesione.
  2. Lesione completa del midollo spinale: il danno al midollo spinale è abbastanza grave da impedire ai segnali nervosi di attraversare il sito lesionato.

È importante la posizione delle lesioni spinali

I nervi lasciano il cervello e scendono nel midollo spinale. Si diramano in vari punti lungo il percorso, per raggiungere i loro organi bersaglio.

Le aree del corpo interessate variano a seconda di dove si verifica il danno spinale.

dailyCBD-Patologia-Midollo-spinale-3

Il danno completo del midollo spinale impedirà a tutti i nervi sotto il punto danneggiato di ricevere o inviare messaggi. Pertanto, al fine di classificare il tipo di lesione, i medici dovranno stabilire qual è il punto più basso in cui si ha ancora piena sensibilità e in cui i nervi della colonna vertebrale lavorano ancora a pieno regime.

La spina dorsale viene suddivisa in quattro parti – organizzate in base alla colonna vertebrale. La colonna vertebrale parte dalla base del cranio e arriva fino al coccige.

Cause delle lesioni al midollo spinale

  • Incidenti automobilistici
  • Ferite da arma da fuoco
  • Tumori
  • Lesioni riportate durante la pratica sportiva
  • Esposizione ad agenti tossici
  • Danno ischemico

Utilizzo del CBD per le lesioni del midollo spinale

Cosa dice la ricerca

Nel 2012, i ricercatori hanno condotto uno studio sui ratti, per stabilire l’uso del CBD per lesioni del midollo spinale [1]. I ratti sono stati suddivisi in due gruppi: uno di trattamento (in cui venivano somministrato il CBD), e l’altro di controllo (in cui non veniva somministrato alcun trattamento). Alla fine dello studio di 6 giorni, i ratti trattai con il CBD, hanno giovato di miglioramenti significativi nella funzione motoria e gli effetti collaterali delle lesioni erano più lievi rispetto ai ratti nel gruppo di controllo. I ricercatori che hanno condotto questo studio sono arrivati alla conclusione che il CBD può essere un’opzione terapeutica utile per le lesioni del midollo spinale.

Un altro studio si è basato su un sondaggio che è stato distribuito a 10 pazienti, affetti da lesioni spinali presso il reparto di danni del midollo spinale del Miami VA Hospital, che utilizzavano marijuana per alleviare i sintomi. Il sondaggio è riservato e comprende domande sui sintomi più comuni della patologia e sugli effetti della marijuana.

I risultati del sondaggio sono i seguenti:

SintomiPeggioratiMiglioratiNessun effettoDiversivoInapplicabile
Dolore fantasma14221
Spasticità muscolare05302
Spasmi della vescica11701
Ritenzione urinaria20801
Mal di testa05401

Anche il THC potrebbe essere di aiuto per chi soffre di lesioni del midollo spinale. Per questo motivo, un estratto di cannabis a spettro completo, contenente sia CBD che THC, è l’opzione migliore.

Potenziali benefici del THC per lesioni del midollo spinale:

  • Riduce gli spasmi muscolari [2]
  • Migliora il controllo della vescica [3]
  • Riduce il dolore associato alle lesioni del midollo spinale [4]

Il THC è ancora illegale in molte parti del mondo – quindi può essere difficile trovare prodotti contenenti più dello 0,3% di THC.

dailyCBD-Patologia-Midollo-spinale-4

Qual è la dose raccomandata di CBD?

La dose di CBD può variare molto da una persona all’altra.

Per questo motivo, è meglio iniziare con una dose bassa e aumentarla gradualmente per alcuni giorni o settimane, fino a raggiungere una dose adatta ad alleviare i tuoi sintomi.

Per alcuni potrebbe essere una dose bassa, per altri molto più alta.

Detto questo, la maggior parte delle persone che usano il CBD per le lesioni del midollo spinale hanno bisogno di dosi elevate per trovare il sollievo di cui hanno bisogno.

Per avere una dose indicativa, puoi usare i calcoli che trovi di sotto. Puoi basarti sull’intensità desiderata (bassa, media o alta) e sul peso (in kg o libbre). Questa tabella ti darà un’idea della dose che probabilmente ti servirà, ma non è determinante: dovrai comunque provare più volte, per trovare la giusta quantità per te.

Calcolo dell’intensità della dose di CBD in base al peso

Unità di misuraBassa IntensitàMedia intensitàAlta intensità
Imperiale (libbre)1 mg ogni 10 libbre3 mg ogni 10 libbre6 mg ogni 10 lbs
Metrico (chilogrammi)1 mg ogni 4,5 kg3 mg ogni 4,5 kg6 mg ogni 4,5 kg

Ecco un grafico già fatto per te.

Dose quotidiana di CBD in base al peso e all’intensità (in mg)

Peso (kg)Bassa intensitàMedia intensitàAlta intensità

45 kg

10 mg

30 mg

60 mg

57 kg

13 mg

38 mg

75 mg

68 kg

15 mg

45 mg

90 mg

79 kg

17 mg

52 mg

105 mg

90 kg

20 mg

60 mg

120 mg

102 kg

22 mg

67 mg

135 mg

113 kg

25 mg

75 mg

150 mg

Potenziali effetti collaterali del CBD

Sebbene sia stato dimostrato che il CBD è sicuro, il più delle volte, è importante conoscere i potenziali effetti collaterali. Ognuno è diverso e ciò che funziona in una persona non sempre funziona allo stesso modo per un’altra persona.

Ecco alcuni degli effetti collaterali più comuni del CBD:

  • Inappetenza
  • Diarrea
  • Sonnolenza
  • Secchezza della bocca
  • Capogiro
  • Frequenza cardiaca bassa
  • Sedazione

Verdetto finale: il CBD per lesioni del midollo spinale

Le lesioni del midollo spinale sono gravi e hanno diversi effetti collaterali, tra cui il dolore, l’insonnia, la depressione e la paralisi.

Il CBD potrebbe essere un integratore utile per le lesioni del midollo spinale, se combinato con trattamenti convenzionali e terapie riabilitative. Potrebbe essere particolarmente indicato per affrontare gli effetti collaterali come il dolore cronico, la depressione, l’insonnia e supporta la rigenerazione dei nervi – un elemento chiave del recupero dalle lesioni del midollo spinale.

È stato dimostrato che altri cannabinoidi, tra cui il THC e il CBG, offrono benefici alle persone affette da lesioni del midollo spinale. Pertanto, un estratto a spettro completo e ad alta potenza è considerato da molti un’ottima opzione per le persone che ne soffrono.

Inizia con una dose bassa e aumentala gradualmente nel tempo, finché non si alleviano i sintomi.


Riferimenti

  1. Kwiatkoski, M., Guimaraes, F. S., & Del-Bel, E. (2012). Cannabidiol-treated rats exhibited higher motor score after cryogenic spinal cord injury. Neurotoxicity Research, 21(3), 271-280.
  2. Hagenbach, U., Luz, S., Brenneisen, R., & Mäder, M. (2003, September). The treatment of spasticity with D9-tetrahydrocannabinol (D9-THC) in patients with spinal cord injury. In IACM 2nd Conference on Cannabinoids in Medicine (pp. 12-13).
  3. Hagenbach, U., Gafoor, N., & Brenneisen, R. (2001, October). Clinical investigation of delta-9-tetrahydrocannabinol (THC) as an alternative therapy for overactive bladders in spinal cord injury patients. In Cologne, Germany: Congress on Cannabis and Cannabinoids.
  4. Hagenbach, U., Luz, S., Ghafoor, N., Berger, J. M., Grotenhermen, F., Brenneisen, R., & Mäder, M. (2007). The treatment of spasticity with Δ 9-tetrahydrocannabinol in persons with spinal cord injury. Spinal cord, 45(8), 551.
  5. Maurer, M., Henn, V., Dittrich, A., & Hofmann, A. (1990). Delta-9-tetrahydrocannabinol shows antispastic and analgesic effects in a single case double-blind trial. European archives of psychiatry and clinical neuroscience, 240(1), 1-4.
  6. Malec, J., Harvey, R. F., & Cayner, J. J. (1982). Cannabis effect on spasticity in spinal cord injury. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation, 63(3), 116-118.
  7. Dunn, M., & Davis, R. (1974). The perceived effects of marijuana on spinal cord injured males. Paraplegia, 12(3), 175-178.

Patologie che rispondono al Cannabidiolo