I migliori commestibili al CBD

I prodotti commestibili al CBD sono un modo divertente ed efficace di usare il CBD. Puoi mischiare questi utili composti in diversi prodotti alimentari, dal tè al cioccolato alle caramelle gommose, e non finisce qui.

Ecco i nostri prodotti al CBD preferiti divisi per categoria.

daily cbd
Scritto da
Daily CBD , pubblicato 2 settimane fa

Andiamo dritti al punto – si può mangiare e alleviare l’ansia e il dolore?
I commestibili di CBD sono il modo più interessante per assumere la dose di CBD.

Gli alimenti rappresentano uno dei modi più divertenti e innovativi per assumere la dose giornaliera di CBD. Ce ne sono tantissimi: dalle leccornie zuccherine ai sostituti delle bevande energetiche.

Ma con tutti questi snack disponibili, come si fa a scegliere?

Abbiamo fatto la ricerca e abbiamo esaminato le nostre prime sei scelte per i commestibili al CBD (Edible).

Se vuoi sapere come acquistare i migliori alimenti al CBD a disposizione, sei nel posto giusto. Questa guida per i cibi al CBD ti permetterà di approfondire la conoscenza a riguardo, così potrai informarti prima di scegliere.

  • Indice

I nostri migliori commestibili di CBD

NumeroProdottoCBD TotalePotenzaCosto per mg di CBDSito web

1

Infinite CBD Caramelle gommose Asteroid

125 – 500 mg

25 mg per caramella gommosa

0,07$ – 0,09$

2

Olio di cocco al CBD - Lazarus Naturals
Lazarus Naturals: Olio di Cocco al CBD

300 – 1200 mg

10 – 40,5 mg/ml

0,04$-0,05$

3

Elixinol X-Pen

1000 mg

10%

0,13$

4

Pure Science Lab: Cioccolata di CBD

60 – 140 mg

5 – 15 mg per pezzo

0,21$ – 0,28$

5

Kat’s Naturals Fiori di canapa attivi

336 – 2688 mg

12 mg di CBD per grammo

0,06$

1. Caramelle gommose di CBD con il miglior rapporto qualità/prezzo

Queste sono tra le nostre caramelle gommose di CBD preferite da sempre. Contengono 25 mg di CBD ognuna e hanno una miscela gommosa vegana.

Hanno un ottimo sapore, dal punto di vista dell’efficacia sono affidabili e utilizzano alcuni dei migliori isolati di CBD sul mercato.

Infinite CBD è un grande marchio nel mondo del CBD e ha un seguito di tantissimi clienti. Tutto ciò che producono viene accuratamente testato e i loro prodotti sono realizzati con grande cura e attenzione.

È difficile sbagliare con queste caramelle gommose.


2. Il miglior olio da cucina di CBD

Olio di cocco al CBD - Lazarus Naturals
15,00$-50,00$
Lazarus Naturals

Lazarus Naturals: Olio di Cocco al CBD 30 – 120 ml

3.8 / 5

  • CBD Totale:

    300 – 1200 mg

  • Potenza:

    10 – 40,5 mg/ml

  • Prezzo per mg di CBD:

    0,04$-0,05$

  • Tipo di estratto:

    Spettro completo

Lazarus Naturals è un marchio famoso perché usa un’ottima canapa e offre diversi prodotti unici e interessanti nel mondo del CBD.

Uno dei loro prodotti migliori è l’olio di cocco infuso con CBD. Olio MCT o altri oli vettori, sono a base di olio di cocco.

Puoi usare questo olio di cocco infuso con CBD in cucina o come topico per la pelle. Puoi anche assumere oralmente l’olio di cocco.

L’olio di cocco di alta qualità con infuso di CBD a spettro completo ha una potenza di 10 mg/ml.


3. Migliore concentrato di CBD commestibile

La X-Pen di Elixinol è un concentrato di CBD di alta qualità contenuto in una penna dal dosaggio semplice e comodo. Ogni clic di penna rilascia esattamente 15 mg di estratto di canapa a spettro completo.

Sebbene sia possibile utilizzare la X-pen come qualsiasi altro concentrato – puoi fumarla, svaparla, e usarla come topico – in realtà è predisposta per l’uso orale. Ogni penna è dotata di un beccuccio rimovibile in modo da poterlo pulire tra un utilizzo e l’altro.

Per usarlo, basta mettere il beccuccio in bocca e fare clic sull’estremità.

Adoriamo la qualità dell’X-Pen e la sua semplicità d’uso. Ha un design innovativo, e potresti pensare che è un prodotto premium, ma non lo è. Anche se spendi qualche dollaro in più per il costo dei dispenser in plastica, questo prodotto ha un prezzo molto basso.

Rappresenta un modo infallibile per iniziare a usare i concentrati di CBD in modo regolare e non dovrai preoccuparti del dosaggio.


4. Miglior cioccolato di CBD

Pure Science Lab offre tre prodotti al cioccolato con infuso di CBD: una barretta di cioccolato fondente (140 mg di CBD per confezione), cioccolatini fondenti (75 mg di CBD per confezione) e cioccolatini a base di burro di arachidi e cioccolato fondente (60 mg di CBD per pacchetto).

Ci piacciono molto questi cioccolatini di CBD, ma in particolar modo la barretta di cioccolato fondente perché rappresenta un ottimo abbinamento con il CBD.

Ogni quadrato della barretta di cioccolato fondente contiene 5 mg di CBD, il che rende davvero facile calcolare esattamente quanti quadrati (o mezzi quadrati) dovrai mangiare per assumere la giusta dose di CBD per te. Con 28 quadrati per barretta, hai a disposizione un bel po’ di dosi con ogni confezione.

Sempre più aziende mescolano il cioccolato fondente con il CBD. Il principio attivo del cioccolato fondente, che ha un effetto stimolante sul sistema nervoso centrale (ci fa sentire svegli), è sinergico con il CBD. Molti degli effetti collaterali tipici di uno stimolante come il cioccolato fondente sono alleviati dagli effetti rilassanti del CBD. Ci piace portare con noi questa cioccolata per quei momenti in cui ci sentiamo particolarmente stanchi al lavoro o all’università e abbiamo bisogno di un piccolo spuntino per avere una carica di energia mentale.


5. La migliore canapa per il fai da te

Kat’s Naturals è una delle poche aziende che abbiamo trovato ad offrire un prodotto simile.

Questo fiore di canapa attivo è ricco di cannabinoidi e terpeni, il che non sorprende poiché questo prodotto è semplicemente il germoglio essiccato delle piante di canapa imbevute con olio MCT.

Puoi usare questo prodotto in tantissimi modi: puoi usarlo per creare i tuoi topici, oli, commestibili, capsule e bombe da bagno a base di CBD. Puoi anche aggiungere questo prodotto al tuo frullato o alla farina d’avena al mattino, così da assumere una dose salutare di CBD insieme a tutti gli altri fitochimici prodotti naturalmente dalla pianta di canapa.

Kat’s Natural vende questo prodotto in diversi formati, che vanno da porzioni più piccole contenenti solo 28 g del fiore o una busta molto più grande da 224 g.

Questo prodotto è eccellente per il fai da te, o per le persone che vogliono sfruttare i benefici dell’intero fiore grezzo e di tutto il CBD e di altri cannabinoidi, minerali, proteine, grassi e terpeni prodotti dalla pianta.


Come valutare i commestibili di CBD

  1. Cerca prodotti realizzati con canapa industriale, coltivata negli USA o nel Nord Europa, organica al 100%, senza OGM o pesticidi.
  2. Sostieni solo le aziende di CBD che forniscono test di laboratori esterni in modo regolare.
  3. Delle solide dichiarazioni di intenti sono spesso un indicatore generale dello sforzo del produttore – cerca aziende che donano a enti di beneficenza e offrono una dichiarazione di intenti solida e credibile.
  4. Confronta i prodotti in base al prezzo per mg di CBD e in base alla potenza.
  5. Guarda gli altri ingredienti – sarai sorpreso dal vedere quanti commestibili di CBD sono realizzati con zucchero e additivi sintetici.

→  Scopri come valutiamo i prodotti al CBD

Cosa sono i commestibili di CBD?

Con il termine “commestibile di CBD” ci riferiamo a una gamma molto ampia di prodotti. Ogni prodotto bevibile o mangiabile di CBD è considerato un commestibile. Includono le caramelle gommose, i cioccolatini, i tè e i caffè… e molto altro.

I commestibili sono uno dei modi più antichi per consumare la pianta di cannabis. L’uomo da secoli utilizza i semi, le foglie e i fiori della pianta in cucina.

Una buona ragione per farlo è che per avere effetti psicoattivi la marijuana deve attivarsi e quindi la pianta deve essere riscaldata a 220 gradi. Quindi, cucinando la pianta, si avrà il calore necessario per attivare le molecole che hanno effetti psicoattivi.

Anche se i commestibili di CBD non hanno il THC e quindi non hanno effetti psicoattivi, la pianta deve essere riscaldata per avere effetto.

I commestibili di CBD possono includere:

I commestibili di CBD iniziano e finiscono fin dove arriva l’immaginazione dei produttori di CBD, questo formato di CBD ha tantissime versioni.

L’unica nota negativa è che i prodotti commestibili di solito contengono meno CBD, e spesso sono più elaborati e difficili da dosare.

Benefici dei prodotti commestibili di CBD

La maggior parte delle persone che si avvicina al CBD tendono a preferire i prodotti commestibili al CBD, proprio per la familiarità con il prodotto – gli oli per vaporizzatori, le tinture e i concentrati possono intimidirti se non hai mai usato erbe in passato. Specialmente se consideriamo la connotazione negativa data all’erba negli ultimi tempi.

I commestibili sono un modo semplice e comodo per consumare il CBD per la prima volta.

In pratica puoi portare i commestibili al CBD ovunque e le persone non resteranno perplesse quando fai uno spuntino a base di CBD al lavoro. Rappresentano quindi un modo facile e discreto per consumare CBD.

Gli oli di CBD a spettro completo in genere hanno un sapore terroso che alcune persone trovano sgradevole. I commestibili sono il modo migliore per nascondere o migliorare quel sapore.

Una delle cose migliori dei commestibili di CBD è la cultura che sta dietro: tutto ciò che ami della gastronomia può diventare un commestibile al CBD. Crea una nuova comunità di persone che vogliono condividere e discutere dei loro commestibili al CBD preferiti.

Alcuni benefici degli alimenti di CBD:

  • Sono convenienti
  • Sono gustosi
  • Non costano molto
  • È difficile incorrere in sovradosaggi
  • Sono discreti
  • Il sapore terroso di alcuni oli può essere coperto con altri cibi

Che tipo di CBD commestibile dovrei comprare?

Il termine commestibile di CBD è generico, quindi scegliere il miglior tipo di prodotto commestibile al di là del contenuto del CBD è un compito completamente diverso. Innanzitutto dipende dalle tue preferenze personali – ogni metodo sarà praticamente lo stesso per il tuo corpo, in quanto tutto ciò che viene ingerito viene comunque eliminato e assorbito.

Detto ciò, i metodi  più efficienti per gli alimenti di CBD sono i cibi ad alto contenuto di acidi grassi. Questo perché il CBD è un composto liposolubile e ci sarà l’assorbimento dei grassi attraverso il tubo digerente. Quando consumiamo cibi ricchi di grassi, il nostro corpo si prepara secernendo quantità abbondanti di enzimi progettati per migliorare l’assorbimento dei grassi in modo che il corpo possa sfruttare al massimo il pasto.

Il CBD, con il grasso, riesce ad entrare più velocemente nel flusso sanguigno.

Detto questo, se scegli un cibo a base di zucchero o di acqua, invece che di grassi, non ti preoccupare troppo – riuscirai comunque ad ottenere una buona dose di CBD se il prodotto ha una quantità sufficiente.

Adesso ti mostreremo alcune delle categorie più popolari dei commestibili di CBD ed elencheremo i nostri preferiti per ogni categoria.

1. Cioccolato di CBD

l cioccolato è in realtà un vettore perfetto per il  CBD per tre ragioni fondamentali:

  • Ha un alto contenuto di grassi e contribuisce a migliorare l’assorbimento del CBD nel tratto digestivo
  • Contiene un leggero stimolante strettamente correlato alla caffeina – che fornisce ulteriori benefici sulla riduzione dell’affaticamento e della stanchezza mentale
  • Il suo forte sapore amaro maschera facilmente il gusto erbaceo degli estratti di canapa – aiutando a nascondere il gusto che alcune persone trovano sgradevole.

I cioccolatini di CBD sono una delle categorie che si stanno espandendo più rapidamente. Assicurati solo di investire i tuoi soldi su prodotti che contengono dosi ragionevolmente elevate di CBD e usa il vero cioccolato piuttosto che prodotti a base di zucchero integrale che vengono venduti come cioccolato.

2. Caramelle gommose e altre caramelle

Le caramelle gommose sono state uno dei primi commestibili di CBD ad entrare nel mercato mainstream – e a ragion veduta.

Il CBD si scioglie facilmente nella base zuccherina usata per preparare questi dolcetti e in questo modo si riesce ad avere una dose efficace di CBD.

Tuttavia, ci sono alcuni problemi con le caramelle gommose da tenere a mente.

Innanzitutto, le caramelle di CBD sono fatte in stampini. Se il CBD viene aggiunto a ogni stampo, possiamo garantire che ognuno contenga la stessa quantità di CBD. In genere, viene mescolato l’estratto di CBD (di solito isolato) con l’impasto per le caramelle. Successivamente viene versato negli stampi. Il più delle volte questo non è un problema, ma se il batch non è stato mescolato abbastanza a fondo, avrai delle caramelle che hanno un alto contenuto di CBD e altre con un contenuto molto basso – quindi sarà difficile dosarle correttamente.

Il secondo problema con le caramelle gommose è il fatto che sono fatte principalmente di zucchero – e non è il caso di assumerne tanto, visto che si tratta comunque di un cibo spazzatura. Se devi prendere dosi elevate di CBD ogni giorno, è facile esagerare con l’assunzione di zucchero.

Detto ciò, le caramelle gommose restano uno dei metodi migliori e più popolari per ingerire il CBD. Hanno un ottimo sapore, sono molto comode, durano a lungo e forniscono dosi relativamente accurate di CBD con ogni gomma.

3. Caffè

Il caffè e il CBD si abbinano davvero bene. La caffeina è un noto stimolante e nootropico, che aiuta a sostenere i livelli di energia, migliorare l’attenzione e la concentrazione e combatte la stanchezza mentale.

Sfortunatamente, la caffeina ha anche alcuni effetti collaterali – tra cui nervosismo e agitazione, episodi di ansia e picchi di pressione sanguigna.

Il CBD ha la capacità unica di alleviare la maggior parte (se non tutti) di questi effetti collaterali senza influire negativamente sugli effetti benefici della caffeina. La sinergia tra caffè e CBD non va sottovalutata. Spesso prendiamo gli oli o le capsule di CBD insieme al nostro caffè proprio per questo motivo, e i risultati sono a dir poco sorprendenti.

Premiscelare il CBD con il caffè non è una novità, ma rappresenta un modo più pratico di assumere il CBD. Non devi più pensare al tuo integratore al mattino, basta fare il tuo caffè come fai ogni mattina e ottieni entrambi.

I caffè di CBD tendono ad essere leggermente più costosi rispetto ad altre forme di CBD, il che è abbastanza giusto – devi ricordare che questo è un articolo di nicchia. Se vuoi ottimizzare la spesa, basta prendere un po’ di olio di CBD insieme al caffè normale.

4. Tè

Proprio come il caffè, i tè di CBD stanno diventando uno dei metodi di assunzione del CBD più popolari. Le aziende stanno aggiungendo il CBD a tutti i tipi di di tè dal tè verde e matcha, ai tè fruttati o in polvere.

Siamo grandi fan del tè e cerchiamo ogni tè infuso con CBD su cui possiamo mettere le mani.

A dire il vero, abbiamo trovato solo una piccola manciata di prodotti che ci piacciono e molti dei migliori sono troppo costosi. Ma le cose stanno sicuramente migliorando in questo senso, con aziende come Buddha Teas e Pure Science Labs che forniscono tè infusi con CBD di prima qualità ad un prezzo ragionevole.

Uno dei lati negativi del tè è che è a base di acqua anziché a base di olio. Questo è un problema perché il CBD è un composto liposolubile e quindi non si scioglie bene in acqua. Per ottenere tutto il CBD dalle bustine del tè, dovrai usare acqua bollente e lasciare che il tè si riscaldi a lungo – il che non è l’ideale per il tè stesso. I tè verdi e neri possono facilmente surriscaldarsi in queste condizioni, rendendo la bevanda molto aspra e astringente.

Per questo motivo, preferiamo utilizzare tisane infuse con CBD invece che i tè verdi o neri tradizionali perché consentono di utilizzare acqua più calda e lasciare il tè in infusione per periodi di tempo più lunghi (circa 10 o 15 minuti). In questo modo il CBD riesce a dissolversi bene nell’acqua, producendo effetti più forti.

5. Alcolici

Le bevande alcoliche infuse con il CBD sono una novità del mercato. È una categoria abbastanza nuova sul mercato e molte non sono ancora diventate legali.

Tuttavia, ci sono alcuni grandi produttori che entrano in scena come Molson Coors (una società canadese di birra). Si prevede che questo settore crescerà esponenzialmente nei prossimi anni, quindi tenete gli occhi aperti: vi aggiorneremo regolarmente sui progressi in questo settore.

Nel frattempo, il modo migliore per iniziare con alcolici di CBD è quello di usare il miele di CBD, tinture (preferibilmente a base alcolica) e glicercuri fatti con CBD. Puoi semplicemente mescolare questi prodotti nei tuoi cocktail come faresti con uno sciroppo.

È interessante notare che le tinture di CBD aggiunte alla birra forniscono un piacevole sapore “luppolato” che esalta il sapore della birra. Il luppolo è uno dei membri della famiglia di piante della cannabis – quindi non sorprende che queste due piante si combinino così bene insieme.

6. Oli da cucina e burro di CBD

Gli oli da cucina e il burro infusi con CBD sono un ottimo modo per utilizzare il CBD in cucina. I cannabinoidi altamente liposolubili nella pianta di canapa si dissolvono in modo efficace nei vari oli da cucina – tra cui burro, burro chiarificato, olio di cocco, olio d’oliva e olio di semi di canapa.

In effetti, il primo passo per rendere commestibile il CBD è innanzitutto preparare un olio infuso proprio come questo. I prodotti di questa categoria fanno semplicemente il primo passo per te, così puoi iniziare subito a cucinare.

Ci sono tutti i tipi di prodotti in questa categoria. Sarai in grado di trovare praticamente qualsiasi olio da cucina – tuttavia, la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che l’utilizzo di grassi saturi come l’olio di cocco o il burro sono i migliori. Sono più stabili sotto il calore e hanno una maggiore capacità di dissolvere il CBD e altri cannabinoidi – consentendo ai produttori di realizzare oli più resistenti di quanto potrebbero con oli polinsaturi come l’olio d’oliva, l’avocado o l’olio di semi di canapa.

Ogni volta che utilizzi oli da cucina di CBD, assicurati di essere a conoscenza della potenza del prodotto che stai utilizzando, visto che è disponibile in un ampio spettro di potenze. Il consiglio è di trovare qualcosa con una potenza più elevata e di diluirlo con olio da cucina non attivo per ottenere la dose giusta.

È più facile diluire un olio da cucina ad alta potenza piuttosto che aumentare un olio a bassa potenza.


Quanti commestibili di CBD dovrei prendere?

Il dosaggio non è semplice, ma c’è un modo per ovviare al problema.

Vista la varietà di prodotti (dolci, tè, caffè), tutto ciò che puoi fare è calcolare il dosaggio per ogni tipo di prodotto. Ci sono molti fattori che possono influenzare la quantità di CBD e di altri cannabinoidi contenuti in questi prodotti. Ad esempio, con i prodotti da forno, il calore del forno può convertire parte del CBD in altri cannabinoidi come il CBN. La temperatura del forno e il tempo trascorso sotto il calore possono influenzare la quantità di CBD che viene convertita. Questo rende incredibilmente difficile sapere esattamente quanto CBD stai assumendo.

Con altre forme, come caffè o tè, la quantità di tempo in cui il prodotto è stato macerato può anche influenzare la quantità di CBD finale.

Le caramelle gommose di CBD sono molto più facili da dosare in quanto il produttore fornirà l’esatta quantità di CBD contenuto in ogni pezzo. Puoi semplicemente sommarle per raggiungere la dose desiderata.

Ecco alcuni suggerimenti per calcolare la quantità di CBD per diversi tipi di alimenti. Puoi utilizzare questa tabella per calcolare la tua dose target (spiegheremo meglio in seguito).

Tipo di commestibile di CBD Note per calcolare la dose
Cioccolato Troverai la quantità totale di CBD sulla confezione, quindi puoi dividerla per ogni pezzo per calcolare l’esatta dose.
Caramelle gommose Sono le più semplici da dosare, perché il produttore specifica l’esatta quantità di CBD contenuta in ogni caramella.
Caffè Il caffè può essere dosato a grandi linee dividendo il contenuto totale di CBD della bustina con il numero di porzioni riportate sulla confezione. Dovrai regolarti tu, in base all’effetto che cerchi.
In genere su ogni bustina viene riportato il contenuto di CBD – ma devi considerare che, a meno che non si tratta di un tè forte, assumerai solo una parte di CBD.
Alcolici Gli alcolici vanno calcolati dalla fonte di CBD che stai usando per realizzare il drink. Per esempio, se usi una tintura o uno sciroppo da integrare col CBD, dovrai basarti sulla potenza dello sciroppo (mg/ml) per avere la dose corretta..
Oli da cucina Puoi calcolare gli oli da cucina dividendo il CBD totale della bottiglia con il volume della stessa. Così avrai una misurazione in mg/ml. Una volta che sai quanto CBD ti serve, potrai ottenere la quantità di olio che ti serve in ml.

In ultima analisi, è importante ricordare che molti di questi alimenti non sono destinati ad essere utilizzati per specifiche condizioni mediche – servono più come un metodo interessante di usare il CBD. Se il tuo obiettivo è quello di affrontare specifici sintomi di qualsiasi tipo, ti consigliamo di provare qualcosa di più preciso come un olio, capsule o stick alle caramelle con concentrazioni standardizzate di CBD..

Ecco alcune utili informazioni sul dosaggio: “Guida per principianti al dosaggio dell’olio di CBD”.

Se non sai quanto CBD ti serve, ecco alcune linee guida basate sul peso, sull’intensità desiderata di CBD.

Dosi giornaliere di CBD in base al peso e alla forza desiderata (in mg)
Peso (kg)Bassa intensitàMedia intensitàAlta intensità

45 kg

10 mg

30 mg

60 mg

57 kg

13 mg

38 mg

75 mg

68 kg

15 mg

45 mg

90 mg

79 kg

17 mg

52 mg

105 mg

90 kg

20 mg

60 mg

120 mg

102 kg

22 mg

67 mg

135 mg

113 kg

25 mg

75 mg

150 mg

È importante lo spettro completo per i commestibili di CBD?

Un’altra scelta importante da fare è tra l’uso di un CBD commestibile realizzato con CBD isolato, o un prodotto realizzato con un estratto a spettro completo.

1. Cosa sono i commestibili a spettro completo?

I commestibili a spettro completo sono fatti per preservare il profilo naturale del cannabinoide che si trova nella pianta. Tutti i cannabinoidi contenuti nella pianta di cannabis finiscono nel prodotto finale.

Questa scelta è solitamente la preferita dai puristi che cercano di ottenere i benefici della pianta di cannabis nella sua interezza, piuttosto che da un solo composto prodotto dalla pianta. Questo è un fenomeno naturale, chiamato effetto entourage – quando tutti i fitochimici della pianta di cannabis lavorano in sinergia per produrre effetti maggiori rispetto a quelli che avrebbero, se presi singolarmente.

Ci sono evidenti vantaggi nell’utilizzo di alimenti ad ampio spettro:

  • Sfruttano i benefici per la salute dati da altri cannabinoidi come CBC, CBG, CBN, THC o THCV
  • Di solito richiedono meno processi e meno additivi.
  • Una dose più bassa è necessaria per produrre la stessa intensità in termini di effetti data da un isolato

Ci sono alcuni aspetti negativi degli alimenti a spettro completo:

  • Sono più costosi di quelli isolati
  • C’è il rischio di effetti psicoattivi se i livelli di THC sono al di sopra dello 0,3%
  • Ogni prodotto può variare notevolmente a seconda di altri cannabinoidi e terpeni nell’estratto
  • È difficile stabilire la quantità esatta di CBD in questi prodotti

Nella maggior parte dei casi, i prodotti commestibili a spettro completo sono la scelta migliore. Sono più potenti e comportano più effetti rispetto ai composti isolati. La maggior parte dei professionisti della salute, con esperienza nella medicina erboristica, preferiscono i commestibili a spettro completo rispetto a quelli isolati.

2. Commestibili di CBD isolato

Gli isolati di CBD sono realizzati con un concentrato di CBD che viene privato di tutto il resto –  ad esempio le cere, gli alcolici, gli esteri, i terpeni e tutti gli altri cannabinoidi. Questo isolato viene reso commestibile aggiungendo direttamente o prima dissolvendo l’isolato di CBD in un olio vettore.

Molti produttori scelgono di utilizzare gli isolati perché sono più economici della maggior parte degli estratti a spettro completo e sono molto più facili da controllare la dose.

Se prendi 100 mg di CBD puro e lo aggiungi a una bottiglia da 30 ml, si può dire che questa bottiglia ha 100 mg di CBD. Farlo con estratti a spettro completo è molto più difficile perché la concentrazione di CBD può variare significativamente da un prodotto all’altro.

In questo modo, gli isolati CBD offrono alcuni evidenti vantaggi:

  • È più facile valutare il contenuto di CBD
  • I prodotti ottenuti da isolati sono di solito più economici
  • Si fa più ricerca sugli isolati di CBD
  • È facile mantenere i livelli di THC ben al di sotto dei livelli psicoattivi

Ci sono anche alcuni aspetti negativi:

  • Serve una dose maggiore per avere gli stessi benefici degli oli a spettro completo
  • È più difficile risalire alla fonte del CBD
  • Non ha gli stessi benefici di altri cannabinoidi a meno che non vengano aggiunti successivamente
  • Un trattamento aggiuntivo può danneggiare i terpeni e l’integrità dei cannabinoidi

Il CBD isolato è utile per chi cerca un CBD semplice ed economico, ma spesso è non è molto efficace nella risoluzione di sintomi specifici o problemi di salute.


Campanelli d’allarme da considerare quando si acquista un commestibile di CBD

Nella ricerca dei commestibili di CBD, assicurati di non imbatterti in:

  1. Prodotti senza test di laboratori esterni
  2. Prodotti in cui non viene specificato l’olio vettore
  3. Canapa presa in Cina o India (alto tasso di contaminazione)
  4. Prodotti privi di indicazioni di dosaggio sulla confezione
  5. Prodotti privi di indicazioni sul CBD o sul THC sulla confezione
  6. Dichiarazioni incredibili ed esagerate sulla pagina del prodotto

Come valutiamo i prodotti di CBD?

Se sei un novellino del mondo del CBD o stai cercando un nuovo fornitore, potrà risultare difficile orientarti nel mercato del CBD, che ho poche regolamentazioni.

Questa guida all’acquirente del CBD è stata ideata tenendo conto dei tuoi interessi.

Qui scoprirai come valutare le aziende e i loro alimenti al CBD in modo da ottenere il massimo dal tuo investimento e trovare il prodotto adatto alle tue esigenze.

Prima di andare avanti per effettuare un ordine, è importante studiare l’azienda nel suo complesso.

Innanzitutto valuta il produttore

Quando sei alla ricerca di un nuovo fornitore di CBD, dovresti sempre dare un’occhiata alle politiche dell’azienda e alle procedure, prima di vedere i prodotti.

Prenditi del tempo per controllare l’azienda produttrice, così eviterai tanti problemi in futuro.

Ecco alcune domande che dovrai porti prima di ordinare con qualsiasi produttore di CBD.

A) Dove viene coltivata la canapa dell’azienda?

La fonte di canapa dell’azienda può produrre ma anche distruggere i prodotti finali. Se la canapa è coltivata in posti poco curati, gli alimenti al CBD potrebbero contenere materiali indesiderati o potenzialmente pericolosi.

Una buona fonte di canapa è quella che è al 100% biologica, senza OGM, pesticidi e senza THC. La canapa migliore è coltivata negli Stati Uniti.

Cerca sempre di trovare un’azienda che soddisfi tutti i parametri di qualità, sopra indicati.
Passiamo alla prossima domanda.

B) L’azienda dispone di test di laboratori esterni?

Se un’azienda non mette a disposizione risultati di test di laboratori esterni, lascia perdere. Ci sono tantissimi fornitori che possono provare la qualità dei loro prodotti, con test di laboratori esterni, così non potrai dubitare della purezza del prodotto che stai consumando.

L’industria del CBD è poco regolata, per cui non ci sono agenzie governative che tengono sotto controllo i produttori di CBD. In questo modo le aziende possono tranquillamente creare prodotti di scarsa qualità e spacciarli per validi. 

I laboratori esterni possono verificare che il CBD pubblicizzato corrisponda con quello effettivamente contenuto dagli alimenti.

Non ci fidiamo delle aziende che non forniscono i testi perché sembra che hanno qualcosa da nascondere.

Tutti i prodotti raccomandati in precedenza sono testati da laboratori esterni.

C) L’azienda ha una solida dichiarazione d’intenti?

Una solida dichiarazione d’intenti potrebbe essere un indicatore di qualità. Se la società si preoccupa del settore nel suo insieme – e non solo dei guadagni – è probabile che si preoccupi anche dei suoi clienti.

Mentre cerchi il tuo prossimo fornitore di CBD, noterai che molti produttori diranno: “Vogliamo fare in modo che il mondo intero goda dei benefici naturali del CBD”, o qualcosa del genere.

In altre parole, “vogliamo fare molti soldi “

Cerca un’azienda che si sforzi di educare i consumatori, di fare ricerche sul CBD o di donare a enti di beneficenza pertinenti. Avrai più possibilità di trovare un fornitore che si preoccupi davvero del prodotto.


In secondo luogo, valuta i prodotti

Ottimo, hai trovato un’azienda o due in grado di rispondere a tutte le domande elencate sopra. Ora come confrontare i loro prodotti?

Ecco come confrontare rapidamente prodotti CBD simili:

1. Quanto costa un mg di CBD?

Se il costo è una delle tue preoccupazioni principali, vorrai confrontare i prodotti in base al costo per mg di CBD.

Nella ricerca del tuo prossimo fornitore di CBD, vedrai tanti tipi di concentrazioni e prezzi. Il costo per mg di CBD ti fornisce un metro di valutazione semplice e significativo per confrontare i diversi prodotti.

Basta prendere il costo complessivo del prodotto e dividerlo per il CBD totale. In questo modo, vedrai quanto stai effettivamente pagando per l’ingrediente che stai cercando, il CBD.

Ovviamente, considera sempre che sono prodotti commestibili. Gli altri ingredienti influenzeranno il costo.

Ovviamente, un miele di CBD costa più di un olio di cocco – per esempio. Questo metro è utile per confrontare i commestibili di CBD della stesso tipo – ma anche per confrontare commestibili di diverso tipo, sempre tenendo a mente che sono diversi.

Confronto del costo per mg di CBD dei nostri commestibili al CBD preferiti:
Immagine del prodottoProdottoCosto per mg di CBD
Infinite CBD: Caramelle gommose Asteroid11,91$ – 34,23$
Olio di cocco al Cbd - Lazarus Naturals- 120 mlLazarus Naturals: Olio di Cocco al CBD0,04$ – 0,05$
elixinol-x-pen-1000mg-283x283Elixinol: X-Pen0,13$
Pure Science Lab: Cioccolata di CBD0,21$ – 0,28$
Kat’s Naturals: Fiori di canapa attivi0,06$

2. Quanto è potente?

Dovresti sempre controllare bene anche la potenza dei tuoi prodotti. Vedrai molti prodotti con la stessa quantità di CBD ma in contenitori di dimensioni diverse. Questo aspetto può far variare la  quantità di prodotto necessario per ottenere i risultati desiderati.

Ad esempio, un pacchetto di 10 caramelle gommose  con 500 mg di CBD (50 mg per caramella) potrebbe essere l’ideale per gli utenti esperti rispetto a un pacchetto di 5 caramelle gommose con 200 mg di CBD (40 mg per caramella).

Qualunque sia il tuo obiettivo, prima di acquistare è sempre meglio guardare il contenuto effettivo del CBD.

Per ogni tipo di commestibile di CBD si misura la potenza in modo diverso. Ecco alcuni esempi su come ci piace misurare la potenza per diverse forme di commestibili:

  • Caffè di CBD – mg per tazza
  • Tè di CBD – mg per tazza o per bustina
  • Miele di CBD – mg per ml
  • Prodotti da forno – mg per porzione
  • Cioccolata – mg per barretta o per pezzo
  • Oli da cucina – mg per ml
  • Alcolici – mg per drink
  • Caramelle gommose – mg per pezzo
Confronto della potenza dei nostri commestibili preferiti di CBD:
Immagine del prodottoProdottoPotenza
Infinite CBD: Caramelle gommose Asteroid25 mg per caramella gommosa
Olio di cocco al Cbd - Lazarus Naturals- 120 mlLazarus Naturals: Olio di Cocco al CBD10 – 40,5 mg/ml
elixinol-x-pen-1000mg-283x283Elixinol: X-Pen99,9%
Pure Science Lab: Cioccolata di CBD5 – 15 mg per pezzo
Kat’s Naturals: Fiori di canapa attivi12 mg di CBD per grammo

3. Quali altri ingredienti vengono utilizzati dalla compagnia?

Nel valutare i commestibili, dobbiamo prendere in considerazione un altro aspetto. Oltre al CBD e agli altri cannabinoidi, dobbiamo considerare quali altri ingredienti vengono utilizzati nel commestibile.

Ad esempio, qual è la qualità del brownie stesso al di là del contenuto di CBD? L’estratto di canapa usato potrebbe essere di prima qualità, ma se il brownie in sé non è buono – non possiamo raccomandarlo, vero?

Questo passaggio è molto più difficile da valutare perché ci sono così tante variabili coinvolte a seconda del commestibile che stai cercando.

Iniziamo solitamente prendendo nota degli altri ingredienti utilizzati nel prodotto. Questo ci consente di valutare se gli altri aspetti del cibo sono buoni o meno.

Immagini del prodotto ProdottoAltri ingredienti importanti
Infinite CBD: Caramelle gommose AsteroidPectina, aromi naturali
Olio di cocco al Cbd - Lazarus Naturals- 120 ml Lazarus Naturals: Olio di Cocco al CBDOlio di cocco biologico
elixinol-x-pen-1000mg-283x283Elixinol: X-PenOlio MCT (naturalmente estratto dall’olio di cocco)
Pure Science Lab: Cioccolata di CBDCioccolato fondente al 60%, pasta di cacao, zucchero di canna, sale marino, lecitina di soia e bacca di vaniglia
Kat’s Naturals: Fiori di canapa attiviFiore di canapa decarbossilato, olio biologico di cocco

Verdetto finale: acquisto di commestibili di CBD

I commestibili di CBD sono di gran lunga uno dei modi più divertenti per assumere il CBD. Ci sono un sacco di opzioni disponibili che vengono incontro alle preferenze di tutti.

Può risultare difficile cercare il migliore commestibile. Così tante opzioni potrebbero confonderti all’inizio della ricerca.

Ti raccomandiamo di dare un’occhiata ad alcuni dei prodotti raccomandati di questa guida e di decidere quale può fare al caso tuo, considerando le informazioni che ti abbiamo dato sull’azienda e sul prodotto, oltre alle tue preferenze su sapori e tipi di prodotti.

Usa questa guida per facilitare il più possibile la tua ricerca dei migliori commestibili al CBD. Fa’ riferimento alle tabelle sui prezzi e sull’intensità sopra elencate per dare un senso ai prodotti disponibili sul mercato.

Se vuoi dare un’accelerata alla tua ricerca, torna in cima a questa pagina per vedere i nostri commestibili di CBD più quotati per il 2019.

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi essere il primo a conoscere i nostri ultimi arrivi e le offerte speciali!

Ti sei iscritto con successo!

Iscrizione fallita!