I migliori prodotti di CBD per i disturbi del sonno

In questo articolo parleremo di alcuni dei migliori oli e capsule di CBD disponibili sul mercato che possono esserti di aiuto per dormire meglio.

daily cbd
Scritto da
Daily CBD , pubblicato 1 settimana fa

Secondo studi recenti, circa il 35% degli adulti dorme meno di 7 ore a notte. Gli adulti devono dormire almeno 7-9 ore a notte.

Anche solo una o due ore di sonno in meno a notte possono causare problemi di concentrazione, sbalzi di umore e possono anche portare problemi relativi al funzionamento cardiovascolare, immunitario, digestivo e metabolico.

I disturbi del sonno sono comuni e le cause sono molteplici – a volte può essere difficile trovare una causa particolare per i problemi di insonnia.

Il CBD (cannabidiolo) sta diventando uno degli integratori più popolari per aiutare a dormire – alla pari con la melatonina, che, secondo le stime, viene usata regolarmente da circa l’1,3% della popolazione.

La parte più difficile è identificare gli integratori di CBD che effettivamente funzionano. Ci sono molti prodotti di CBD di scarsa qualità che difficilmente possono offrire il supporto che stai cercando, specialmente se non sei sicuro di cosa cercare.

In questo articolo, parleremo di alcuni dei migliori integratori di CBD sul mercato per i disturbi del sonno, e spiegheremo alcuni tipi di problemi relativi al sonno e in che modo il CBD può essere d’aiuto.

Vedremo anche alcune altre tecniche che puoi utilizzare per ottenere il massimo dal tuo integratore di CBD.

Una volta letto questo articolo, saprai trovare i prodotti di CBD per i disturbi del sonno e saprai distinguere i prodotti di CBD di alta qualità da quelli di scarsa qualità.

  • Indice

Cosa cercare quando acquisti prodotti di CBD per dormire meglio

  1. Gli oli di CBD a spettro completo sono considerati migliori rispetto agli isolati 
  2. Trova un olio di CBD ad alta potenza – basse dosi di CBD non hanno benefici sedativi
  3. Acquista solo da produttori che forniscono risultati di test di laboratori esterni
  4. Sono preferibili i prodotti che contengono altri ingredienti che aiutano a dormire

I migliori prodotti di CBD per dormire meglio

NumeroProdottoCBD TotalePotenzaCosto per mg di CBDSito web

1

Kat’s Naturals Olio sublinguale di CBD Relax senza THC

50 mg – 300 mg

10 mg/ml

0,20$ – 0,40$

2

The Brothers Apothecary: Capsule di CBD per il supporto del sonno

168 – 672 mg

8 mg per capsula

0,07$ – 0,09$

3

Infinite Nano CBD Rest Shot

10 mg

0,3 mg/ml

0,45$

4

Medterra CBD + Melatonina Compresse solubili per dormire Recensione

750 mg

25 mg per compressa

0,07$

5

Hemplucid-Tinture di CBD a spettro completo
Hemplucid: Tinture di CBD a spettro completo

250-2000 mg

8,33$ – 66,6$

0,10$ – 0,16$

1. Il miglior olio di CBD in assoluto per il sonno

Kat’s Naturals è di Kat Merryfield, un’ erborista americana del Tennessee, che lo gestisce in prima persona. La sua profonda conoscenza della medicina erboristica splende attraverso la sua linea di prodotti, così come questo gioiello formulato per lo specifico scopo di favorire un buon riposo notturno.

Questa formula Relax è fatta con 10 milligrammi di CBD per ogni millilitro (~ 30 gocce) di olio, una dose appropriata per le persone che potrebbero essere più sensibili agli effetti sedativi del CBD. In generale, in termini di effetti sedativi è una dose bassa, ma l’aggiunta di una potente potente erba sedativa, il luppolo (Humulus lupulus), compensa e fa anche di più.

Il luppolo è uno dei pochi membri della famiglia Cannabis. Come la Cannabis, produce una potente resina sedativa nei fiori femminili. Combinare il luppolo con il CBD dà vita a un potente integratore per favorire il sonno che ti farà fluttuare tra le nuvole in pochissimo tempo.


2. Le migliori capsule di CBD per il sonno

The Brothers Apothecary è stata fondata da due fratelli di Portland con la passione per il benessere naturale. Hanno creato alcuni prodotti eccellenti, tra cui questo ausilio per il sonno al CBD.

Ogni capsula contiene 8 mg di CBD, insieme a valeriana, camomilla, zucchetto e melatonina, tutti molto apprezzati per la loro capacità di promuovere e favorire il sonno. Questa miscela intelligente di erbe agisce sinergicamente per aiutarti a rilassarti alla fine della giornata, ed è abbastanza forte da farti dormire profondamente tutta la notte.


3. Il miglior shot al CBD per il sonno

Il CBD Rest Shot di Infinite CBD è una combinazione di CBD, radice di valeriana, melatonina e triptofano, che presi singolarmente sono tutti popolari agenti di promozione del sonno.

La radice di valeriana viene utilizzata per aumentare l’attività del GABA nel cervello, il neurotrasmettitore primario associato alla calma e al rilassamento.

La melatonina è il principale neurotrasmettitore che regola la parte di sonno del ciclo sonno-veglia ed è uno degli integratori più famosi al mondo per il sonno. Il triptofano è simile, ma funge da precursore per il cervello per produrre più melatonina da solo mentre dorme.

Inoltre, il CBD utilizzato in questa formula è speciale, ed è prodotto con la nanotecnologia da Infinite CBD. Si crede che le molecole di CBD contenute in questo shot siano assorbite più velocemente e più accuratamente rispetto ad altri preparati al CBD.

Per assumerlo, basta bere un’ora prima di andare a letto, l’intera bottiglia o una parte.


4. Le migliori capsule di CBD e melatonina

Questa semplice formula delle capsule di CBD di Medterra combina 25 mg di CBD ad ampio spettro con 10 mg di melatonina.

La melatonina si trova naturalmente nel cervello: dice al corpo quando è il momento di andare a dormire. Poi il principale ormone dello stress noto come cortisolo ci sveglia al mattino e ci tiene svegli durante il giorno. A volte, durante periodi di stress eccessivo, i nostri cicli di sonno possono sospendersi.

Aumentando la melatonina la sera ci addormentiamo puntuali, e dormiamo tutta la notte.

NumeroProdottoCBD TotalePotenzaCosto per mg di CBDSito web

1

Kat’s Naturals Olio sublinguale di CBD Relax senza THC

50 mg – 300 mg

10 mg/ml

0,20$ – 0,40$

2

The Brothers Apothecary: Capsule di CBD per il supporto del sonno

168 – 672 mg

8 mg per capsula

0,07$ – 0,09$

3

Infinite Nano CBD Rest Shot

10 mg

0,3 mg/ml

0,45$

4

Medterra CBD + Melatonina Compresse solubili per dormire Recensione

750 mg

25 mg per compressa

0,07$

5

Hemplucid-Tinture di CBD a spettro completo
Hemplucid: Tinture di CBD a spettro completo

250-2000 mg

8,33$ – 66,6$

0,10$ – 0,16$

Combinare questo utile integratore con il CBD allevia altri aspetti delle difficoltà del sonno, come i pensieri che si rincorrono, la tensione muscolare o il dolore.

È una formula semplice, ma può essere molto efficace per tante persone. È particolarmente utile quando viene utilizzata per il resto del ciclo del sonno.


5. La migliore tintura di CBD per il sonno

La canapa a spettro completo è considerata di gran lunga più efficace degli isolati di CBD per favorire il sonno. L’inclusione di altri cannabinoidi e terpeni si aggiunge agli effetti del CBD, dandogli un effetto più forte del CBD da solo su quasi tutti gli aspetti.

Alcuni dei terpeni contenuti in questo estratto (come il mirecene) hanno potenti effetti sedativi propri, che si aggiungono agli effetti di supporto del sonno.

Adoriamo queste tinture a spettro completo di Hemplucid: sono disponibili in una varietà di potenze diverse.

In generale, quando si tratta di utilizzare il CBD per dormire, si consiglia di utilizzare dosi più alte, quindi ti raccomandiamo di dare un’occhiata al flacone da 2000 mg, che contiene 66,6 mg di CBD in ogni ml di olio. Ne serve veramente poco per ottenere risultati notevoli.

Più alta è la dose, più sedativa diventa questa tintura a spettro completo.


CBD per l’insonnia e altri disturbi del sonno

Il CBD può essere usato per diversi motivi, ma si distingue per il suo ruolo nella regolazione del sistema nervoso centrale. Questo lo rende particolarmente utile per i disturbi del sonno che sono regolati dal sistema nervoso.

L’insonnia si presenta in diverse forme – non è sempre la stessa.

Tante persone parlano dell’insonnia come se fosse sempre la stessa cosa – ma non c’è nulla di più falso.

Il sonno è un processo molto complesso che coinvolge diversi organi e processi neurologici. I disturbi del sonno possono essere dovuti ad un’attività nervosa iperattiva, uno squilibrio ormonale, livelli irregolari dello zucchero, scarsa funzione tiroidea, disturbi digestivi, malattie cardiovascolari o cause ambientali.

A seconda della causa, possono esserci diverse soluzioni per il problema.

Esaminiamo alcune delle differenze fondamentali tra i diversi tipi di insonnia:

1. Insonnia di Sonno-Inizio (Difficoltà ad addormentarsi)

Tutti abbiamo provato questo tipo di insonnia – sei a letto, pronto per andare a dormire ma la tua mente va da tutt’altra parte. Per qualche ragione tutte le tue migliori idee stanno spuntando proprio nel momento peggiore. Continui a dare un’occhiata all’orologio – inizi a far calcoli su quanto tempo riuscirai a dormire se ti addormenti adesso. Non c’è niente di peggio.

Il termine tecnico è insonnia di sonno-inizio – ed è molto comune. Questa forma di insonnia è più comune nelle persone con elevati livelli di stress. Può succedere la sera prima di un grande evento o incontro, o prima di un viaggio per cui sei eccitato. Sfortunatamente, può anche accadere in modo apparentemente casuale, lasciandoti stanco e spossato il giorno dopo.

Cause comuni dell’insonnia di sonno-inizio:

A. Stress elevato

Quando siamo sotto stress i nostri livelli di cortisolo possono essere più alti del normale per lunghi periodi di tempo. Il cortisolo è uno stimolante che causa un’iperattività nel cervello che diventa particolarmente evidente quando proviamo a rilassarci a fine giornata. Ridurre lo stress è l’obiettivo primario per promuovere il sonno quando la causa dell’insonnia è legata allo stress.

Il CBD può aiutare a regolare i livelli di cortisolo e ridurre gli effetti stimolanti del cortisolo nel cervello.

B. Ritmo circadiano irregolare

Il nostro ritmo circadiano è ciò che ci fa sentire stanchi a fine giornata, e svegli al mattino e per tutto il giorno. È regolato da due ormoni: il cortisolo che ci fa sentire svegli e la melatonina che ci fa sentire stanchi. Questo sistema può subire uno squilibrio durante un viaggio (jet lag), durante i periodi di stress, o se le nostre fasi di sonno non sono costanti (ad esempio se lavori a turni).

Il CBD a dosi alte può aiutarti a dormire – se assunto regolarmente alla stessa ora ogni giorno può aiutare a regolare il ritmo circadiano.

C. Effetti collaterali dei farmaci

Molti farmaci possono anche causare problemi di insonnia. Stimolanti come la caffeina, Adderall, modafinil, Ritalin o Vyvanse sono i principali indiziati, ma anche altri farmaci possono contribuire all’insonnia. I sonniferi sono un’altra delle principali cause di questo tipo di insonnia. Sviluppiamo rapidamente la tolleranza a questi farmaci – se smettiamo di prenderli possiamo avere notevoli difficoltà ad addormentarci da soli finché la tolleranza non svanisce.

Il CBD ha alcuni degli stessi effetti di alcuni sonniferi (attività GABA) – consulta sempre il medico prima di usare il CBD in combinazione con, o al posto, di farmaci.

2. Insonnia da mantenimento del sonno (Difficoltà a dormire)

Con questa forma di insonnia, potresti riuscire a addormentarti senza problemi, ma ti sveglierai una o più volte ogni notte, più o meno sempre alla stessa ora.

Questo tipo di insonnia può avere cause diverse, che possono essere difficili da identificare all’inizio. Qualsiasi cosa, dall’attività del sistema nervoso alle irregolarità del ritmo circadiano, al diabete o alle malattie cardiache, può farci svegliare durante la notte.

Le tre cause più comuni dell’insonnia di mantenimento del sonno sono:

A. Livelli di zucchero nel sangue irregolari

Lo zucchero nel sangue è mantenuto a un livello costante per tutto il giorno. Quando mangiamo un pasto, ormoni come l’insulina trasportano lo zucchero in eccesso nelle cellule e convertono gli avanzi in grassi per la conservazione. Quando la glicemia scende tra un pasto e l’altro, lo zucchero immagazzinato viene rilasciato dai muscoli e dal fegato per mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue.

Mentre dormiamo siamo essenzialmente costretti a digiunare per diverse ore. Questo può causare un abbassamento eccessivo dei livelli di zucchero nel sangue – che crea panico nel corpo e ci costringe a svegliarci. Di solito ci svegliamo affamati e potremmo aver bisogno di uno spuntino notturno per addormentarci.

Il CBD può aiutare a regolare i livelli di zucchero nel sangue e supportare la funzionalità epatica – che è un importante regolatore dell’equilibrio dei livelli di zucchero nel sangue mentre dormiamo. Questo ci aiuta a mantenere i livelli ottimali di zucchero nel sangue più a lungo – evitando che il basso livello di zucchero nel sangue ci svegli per mangiare.

B. Ritmo circadiano irregolare

Abbiamo già parlato di come un ritmo circadiano irregolare può influenzare la nostra capacità di addormentarci, ma può anche influire sul mantenimento del sonno.

Normalmente il nostro ciclo del sonno segue uno schema regolare: la melatonina inizia a salire la sera facendoci sentire stanchi. Di solito resta alta fino a 2 o 3 ore prima di alzarci. A questo punto i livelli di cortisolo iniziano gradualmente a salire, raggiungendo infine un punto che ci costringe a svegliarsi.

Se il nostro ritmo circadiano è sbilanciato, i livelli di cortisolo possono iniziare a salire troppo presto, facendoci svegliare nelle prime ore del mattino – e non riusciamo più ad addormentarci.

Il CBD può aiutarci, riducendo il rilascio del cortisolo nelle prime ore del mattino e mantenendo gli effetti rilassanti di neurotrasmettitori come il GABA alto, così il cortisolo non potrà farci svegliare prima del previsto.

C. Apnea del sonno

L’apnea del sonno è un disturbo grave causato da un’irregolarità dei pattern respiratori mentre dormiamo. La respirazione può improvvisamente fermarsi e iniziare a intervalli casuali. Se la respirazione si interrompe anche solo per pochi secondi, il nostro cervello va in corto d’ossigeno e ci costringe a svegliarci in preda al panico.

L’apnea notturna può essere grave e ci sono diversi tipi: se pensi di soffrire di apnea notturna è importante consultare un dottore per avere un parere professionale ed eseguire tutti i test necessari. Il CBD potrebbe non essere appropriato se l’apnea notturna è la causa dell’insonnia.

3. Sonno non ristoratore

La forma finale di insonnia non sembra affatto insonnia – ma ha lo stesso effetto.

Le persone che stanno vivendo un sonno non ristoratore si sentono stanche come quando sono andate a letto. Sembra che tu non abbia dormito affatto, anche se tecnicamente hai dormito tutta la notte.

Ci sono cause diverse per questo tipo di insonnia, di alcune di queste abbiamo già parlato:

A. Livelli di zucchero nel sangue irregolari

A volte le persone che soffrono di lievi cali di zucchero nel sangue mentre dormono, non si svegliano completamente. A volte è difficile individuare questa come causa del sonno non ristoratore. Sebbene la glicemia non scenda abbastanza da farci svegliare, può comunque interferire con la qualità del nostro sonno. Abbiamo bisogno di restare in uno stato di sonno profondo per la maggior parte della notte per avere un sonno ristoratore. Se i livelli bassi di zucchero nel sangue ci spingono nelle fasi più alte del sonno e tengono attiva la nostra attività cerebrale, non cadiamo in un sonno profondo e ci sentiamo stanchi al mattino. 

Il CBD può aiutare a regolare i livelli di zucchero nel sangue per tutta la notte. Inoltre, mangiare pasti ad alto contenuto proteico ed evitare lo zucchero trasformato la sera, può aiutare a prevenire questi sintomi.

B. Sindrome delle gambe senza riposo

La sindrome delle gambe senza riposo è una condizione spiacevole che implica l’impulso di muovere le gambe mentre si riposa o dorme. Questi impulsi possono impedirci di raggiungere livelli più profondi di sonno durante la notte – facendoci sentire stanchi il giorno dopo.

Questa condizione può verificarsi in modo casuale, e senza alcuna causa identificabile – tuttavia, è meglio visitare un medico in quanto può anche essere il segnale di patologie sottostanti più gravi come malattie cardiache o diabete. Meglio recarsi dal proprio medico prima di usare il CBD per questa causa di insonnia.

Guida all’uso del CBD per i disturbi del sonno

1. Identifica il tipo di insonnia di cui soffri

Come abbiamo già visto – l’insonnia non è sempre la stessa. Ci sono diverse cause e forme di insonnia. Solo in questo modo capisci il tipo di prodotto adatto a te.

Il primo passo per ottenere il massimo dal CBD è quello di trovare un prodotto che affronti il tuo specifico problema di insonnia.

Detto ciò, anche se non si conosce la causa esatta del proprio disturbo del sonno, il CBD sarà comunque di aiuto.

Ecco alcune linee guida generali per ogni tipo di insonnia:
Tipo di insonnia/Disturbi del sonnoConsiderazioni per ottenere il massimo dal CBD
Insonnia di sonno-inizio • Utilizza un estratto di CBD a spettro completo
• Utilizza dosi più forti di CBD
•  Rilassati prima di metterti a letto
• Evita gli schermi dei dispositivi elettronici per almeno un’ora prima di andare a letto
• Stabilisci routine ogni sera prima di andare a letto
Insonnia da mantenimento del sonno • Utilizza un estratto di CBD a spettro completo o un isolato di CBD
• Utilizza dosi più forti di CBD
• Monitora i livelli di zucchero nel sangue e consuma pasti proteici ​​e con carboidrati complessi la sera
• Utilizza un umidificatore se vivi in luoghi con un clima più secco
• Mangia dello zucchero prima di coricarsi (per supportare il movimento del triptofano nel cervello)
• Controlla la funzionalità della tiroide e del fegato
Sonno non ristoratore • Utilizza il CBD a spettro completo o isolato
• Monitora i livelli di glucosio nel sangue
• Considera l’uso di adattogeni
• Fai esercizi al mattino (per regolare i picchi del cortisolo al mattino)
• Prendi provvedimenti per gestire i livelli di stress

2. La dose di CBD conta

Il CBD è ben noto per i suoi benefici sedativi – tuttavia, questo è vero solo per i dosaggi più elevati. Le dosi basse sono prive di benefici sedativi e possono anche dare un lieve effetto stimolante.

È difficile dare indicazioni specifiche di dosaggio di CBD per i disturbi del sonno perché ognuno reagisce diversamente al composto. Tuttavia, ci sono alcune linee guida generali di partenza che gli utenti inesperti possono utilizzare per iniziare. Si consiglia di partire dalla dose più bassa per il proprio peso e di aumentare gradualmente nel tempo fino a raggiungere gli effetti desiderati.

In generale, la dose efficace per l’insonnia e i disturbi del sonno, deve essere elevata.

Dosi di CBD per peso e intensità (in mg CBD)

Peso (kg)Bassa intensitàMedia intensitàAlta intensità

45 kg

10 mg

30 mg

60 mg

57 kg

13 mg

38 mg

75 mg

68 kg

15 mg

45 mg

90 mg

79 kg

17 mg

52 mg

105 mg

90 kg

20 mg

60 mg

120 mg

102 kg

22 mg

67 mg

135 mg

113 kg

25 mg

75 mg

150 mg

Nota: considera che queste dosi sono espresse in milligrammi di CBD. Puoi usare questa tabella per capire la quantità di olio o capsule di CBD che devi assumere per raggiungere le dosi raccomandate.

Per ulteriori informazioni su come abbiamo calcolato queste dosi e su come calcolare quella giusta per te, consulta questo articolo.

Per i bambini che hanno problemi a dormire, le dosi sono diverse, qui trovi maggiori informazioni sul calcolo delle dosi di CBD per bambini.

3. Cerca prodotti di CBD specifici per i disturbi del sonno

Il CBD è un eccellente integratore per il sonno, ma funziona meglio se abbinato ad altri integratori che aiutano a dormire.

Possono includere nutrienti come triptofano e magnesio che supportano la produzione di melatonina, o anche la stessa melatonina. Anche altri integratori che supportano il GABA possono aiutarci a rilassarci abbastanza a lungo da addormentarci e mantenere bassa l’attività cerebrale, per restare nella fase REM il più a lungo possibile.

Ci sono molte altre erbe e integratori che possono essere formulate con CBD per ottimizzare i suoi effetti generali.

Elenco di altre erbe benefiche/Integratori da assumere con il CBD per contrastare l’insonnia
Erbe/IntegratoriInsonnia di sonno-inizioInsonnia da mantenimento del sonnoSonno non rigenerante
Camomilla tedesca (Matricaria chamomilla)
Glicina
Luppolo (Humulus lupulus)
Kava(Pipermethysticum)
L-teanina
Lavanda(Lavandulaangustifolia)
Magnesio
Melatonina
Passiflora(Passiflora incarnata)
Triptofano
Valeriana (valeriana officinalis)

4. Controlla i risultati dei test di laboratori esterni

Se hai già visitato il nostro sito web, conosci già l’importanza dei test di laboratori esterni.

Per riassumere, i test dei laboratori esterni sono essenziali per consentire alle aziende di CBD di confermare con i fatti quanto affermano. Il mondo del CBD è poco regolamentato in questo momento e abbiamo scoperto molte aziende che dichiaravano il falso sulla loro qualità di canapa, sui profili dei cannabinoidi e sulla purezza dei loro prodotti.

È facile dire che i tuoi prodotti sono privi di contaminanti come solventi o metalli pesanti, o che hanno particolari livelli di CBD – ma è molto più difficile dimostrarlo se i metodi di produzione non sono perfetti.

I test di laboratori esterni implicano l’invio di campioni di ogni lotto di estratti a un laboratorio indipendente per l’analisi: per definizione, questi laboratori non devono avere alcuna affiliazione con la società che produce l’olio di CBD.

I laboratori indipendenti testano di solito i seguenti elementi:

  • Profili cannabinoidi
  • Profili di terpeni
  • Solventi organici
  • Antiparassitari
  • Contaminazione da metalli pesanti

Perché i test di laboratori esterni sono importanti per i problemi di insonnia

I test di laboratori esterni sono più importanti di quanto si possa pensare. Se stai prendendo un prodotto che ti aiuti a dormire e contiene contaminanti come metalli pesanti o pesticidi, questi possono effettivamente vanificare i benefici del CBD e viceversa avrai difficoltà a dormire.

Verifica sempre la presenza di test di laboratori esterni per assicurarti che il prodotto che stai utilizzando sia sicuro, oppure se non sei proprio ferrato, puoi sempre utilizzare le nostre guide dei prodotti per controllare se siamo stati in grado di verificare questi test per il prodotto che stavi pensando di acquistare.

Alcune aziende non pubblicano i loro risultati. Questo non significa che i loro prodotti sono compromessi, ma rende difficile fidarsi. Ti consigliamo di evitare oli di CBD o altri prodotti da aziende che non si impegnano a testare i loro prodotti.

In sintesi: miglior prodotto di CBD per disturbi del sonno 

Il CBD è un eccellente integratore per aiutarti a dormire per diversi motivi:

  • Supporta l’attività GABA nel cervello – che è il principale neurotrasmettitore rilassante nel cervello
  • Regola i livelli di cortisolo – che ci fanno restare svegli in tarda notte, o ci costringono a svegliarci troppo presto al mattino
  • Promuove il rilassamento muscolare per aiutare ad allentare la tensione muscolare quando cerchiamo di addormentarci di notte
  • Regola i livelli di zucchero nel sangue – riduce le possibilità che ci svegliamo di notte a causa del basso livello di zucchero
  • È sedativo in dosi più elevate – così ci addormentiamo più velocemente.

Anche se il CBD è molto di aiuto per contrastare i disturbi del sonno – non dovrebbe essere l’unica cosa che fai per riposare bene. Oltre ad assumere il CBD e altri integratori, dovrai adeguare il tuo stile di vita per promuovere un sonno sano.

Inoltre, assicurati di utilizzare i prodotti di CBD che sono stati testati da laboratori esterni per controllare purezza, potenza e sicurezza, e punta a prodotti con dosi elevate di CBD.

Per una panoramica dettagliata dei prodotti che stai considerando per alleviare i disturbi del sonno, controlla le recensioni dei nostri prodotti in cui forniamo il parere di esperti e informazioni sulla qualità generale dei prodotti di CBD.

Iscriviti alla nostra newsletter

Puoi essere il primo a conoscere i nostri ultimi arrivi e le offerte speciali!

You have successfully subscribed!

Subscription failed!