Basato su prove

Il futuro della cannabis sono gli estratti Live Resin

Stiamo entrando nell’era degli estratti Live Resin. Che cosa sono e perché sono un nuovo sviluppo così importante nel mondo del CBD?

Scritto da
Justin Cooke , pubblicato 1 settimana fa

  • Indice

Stiamo vivendo una rivoluzione della cannabis. Una delle sottocategorie che crescono più velocemente nell’industria della cannabis è quella degli estratti concentrati come cere e cristalli di CBD.

Un rapporto recente pubblicato da ArcView Research e BDS Analytics suggerisce che il solo mercato dei concentrati raggiungerà quasi 8,5 miliardi di dollari entro il 2022. Nel 2018, i concentrati rappresentavano quasi il 27% di tutti i profitti della cannabis negli Stati Uniti.

Si tratta di cifre impressionanti: se l’interesse per i concentrati continua a questo ritmo, nei prossimi 3-5 anni diventeranno la forma dominante di prodotti a base di cannabis.

Man mano che la popolarità dei concentrati di cannabis cresce e che sempre più persone si fanno avanti per per dargli il proprio tocco, questo settore sta iniziando a vedere diverse innovazioni. Una di quelle più interessanti emerse di recente è rappresentata dagli estratti Live Resin, ottenuti da piante di cannabis ancora vive.

In questo articolo vedremo in dettaglio gli estratti Live Resin, chiarendo come sono fatti, come si confrontano con altri estratti e perché crediamo che tra poco diventeranno lo standard dei concentrati a base di cannabis.

È un argomento importante, quindi iniziamo.

Che cos’è un estratto Live Resin?

Il Live Resin viene estratto da piante di cannabis vive. È fatto dunque con piante che non sono state essiccate, potate, lavorate o che non hanno subito qualsiasi altro processo fatale per la pianta.

Le piante di cannabis possono sopravvivere per alcune ore dopo essere state tagliate alle radici, ma muoiono man mano che si seccano dopo il raccolto.

Derivando da piante fresche e vive, gli estratti Live Resin contengono alte concentrazioni di terpeni, che preservano il potente aroma della pianta.

Gli estratti tradizionali delle piante essiccate perdono fino al 95% dei profili terpenici prima ancora di passare attraverso il processo di estrazione, il che significa che la maggior parte dell’aroma originale della cannabis non arriva all’estratto finale.

Un estratto Live Resin mantiene il massimo del contenuto di terpeni in confronto a qualsiasi altra tecnica di estrazione. Punto. Questi terpeni sono importanti perché offrono molti benefici terapeutici e conferiscono all’estratto il suo aroma caratteristico.

Da dove vengono gli estratti Live Resin?

Anche se nessuno sa esattamente dove o quando sono stati inventati gli estratti Live Resin, possiamo ringraziare William “Kind Bill” Fenger per averli portati sul mercato.

Kind Bill, anche noto come il “Padrino degli estratti Live Resin”, produce estratti di cannabis dagli anni ’80. Nel 2010 ha avuto l’idea di utilizzare piante di cannabis fresche, e ha trascorso l’ultimo decennio a perfezionare quest’arte per renderla quella che è oggi.

Dopo di lui, altre persone hanno realizzato estratti dalla pianta di cannabis viva; il metodo usuale per farlo consisteva nell’uso di fiori congelati appena raccolti e di un estrazione con butano in un sistema open blasting.

Questo metodo funziona ma è estremamente pericoloso perché il butano potrebbe incendiarsi ed esplodere durante il processo.

Inoltre, i rendimenti erano semplicemente troppo bassi per essere di qualsiasi considerazione. In questo processo si perde molta cannabis, che alla fine significa perdere soldi, perciò è stato ampiamente ignorato dalle operazioni commerciali.

Nel 2013 Kind Bill collaborò con un uomo di nome Giddy Up (fondatore dell’azienda di estrazione di cannabis EmoTek) per trovare un metodo migliore per realizzare estrazioni Live Resin commercialmente praticabili.

Con le macchine dell’EmoTek e l’esperienza con la cannabis di Kind Bill, sono riusciti per la prima volta a estrarre efficacemente la resina dalle piante di cannabis vive.

Il processo utilizza una macchina chiamata OBE-Dos Unit: è un sistema a circuito chiuso di fiori di cannabis ultra refrigerati e butano. Queste unità creano le condizioni perfette per estrarre la resina dalla pianta di cannabis viva nella sua interezza. Questo metodo è così efficiente che alla fine è diventato economicamente praticabile per produrre estratti Live Resin a livello commerciale.

Ora le aziende di tutto il mondo stanno iniziando ad acquistare le OBE-Dos Unit, o sistemi equivalenti, per trarre profitto da questa nuova forma di concentrati di cannabis.

Che aspetto hanno gli estratti Live Resin?

Questi concentrati sono molto simili a tutti gli altri concentrati di cannabis, la differenza sta nell’aroma e nel profilo chimico. Spesso hanno un colore dorato intenso dovuto ai pigmenti della resina fresca prima che possa ossidarsi. I Live Resin tendono ad avere una consistenza cerosa, a volte scivolosa.

Puoi trovare estratti Live Resin sotto forma di cere, shatter, concentrati, vaporizzatori a penna e cartucce pre-caricate.

Una differenza fondamentale tra gli estratti Live Resin e i concentrati tradizionali è il modo in cui cambiano nel tempo.

Mentre gli shatter e le cere tradizionali manterranno il loro colore e la loro consistenza, gli estratti Live Resin possono evolversi nel tempo, iniziando con una consistenza mielosa, che poi diventa torbida e infine più granulosa. Questo cambiamento avviene man mano che i terpeni evaporano e la stabilità della resina inizia a deteriorarsi.

I Live Resin sono utilizzabili in tutte queste fasi, ma si pensa sia meglio consumarli freschi. La durata di conservazione più breve degli estratti Live Resin è una conseguenza dell’essere estratti freschi di alta qualità.

Estratti Live Resin dalla canapa

L’interesse originale per gli estratti Live Resin deriva dall’uso ricreativo della marijuana con varietà ricche di THC. Oggi invece si possono trovare anche estratti Live Resin ottenuti da ceppi di canapa ad alto contenuto di CBD.

Come la marijuana, le piante di canapa producono terpeni. Questi terpeni offrono molto di più del semplice gusto: molti hanno il proprio set di benefici terapeutici.

Nei prossimi anni ci aspettiamo di vedere grandi sviluppi nell’estrazione dei Live Resin di canapa, man mano che le persone diventeranno più consapevoli dei benefici dei terpeni.

Quali sono i vantaggi degli estratti Live Resin?

1. Gli estratti Live Resin hanno un profilo terpenico più alto

Questi estratti sono particolarmente ricchi di terpeni rispetto ad altri concentrati.

Questo perché i terpeni evaporano velocemente dopo che la pianta è stata raccolta, essiccata e lavorata, lasciando solo una minima parte del profilo terpenico originale nel prodotto finale. Alcuni esperti suggeriscono che gli estratti di resina convenzionali contengono solo circa il 5% del profilo terpenico originale. Gli estratti Live Resin contengono circa il 90% del livello originale di terpeni della pianta.

Un fattore chiave per preservare i profili terpenici è il processo a temperatura più fredda.

I terpeni sono composti volatili, quindi sono abbastanza piccoli da evaporare a temperature elevate. Anche la temperatura ambiente è sufficiente per far evaporare la maggior parte dei terpeni, quindi un vero processo di estrazione Live Resin comporterà il raffreddamento della pianta e del solvente a temperature molto basse.

2. Gli estratti Live Resin possono contenere concentrazioni più alte di CBD e THC

Un beneficio simile può essere associato anche al profilo dei cannabinoidi. Quando la pianta viene raccolta, questi composti iniziano immediatamente a scomporsi e cambiare man mano che la pianta inizia a morire. Questo succede anche ad alte temperature.

Uno dei cambiamenti più importanti è la scomposizione del CBD e del THC in un altro cannabinoide noto come CBN (cannabinolo).

Il CBN è un sedativo molto più forte del CBD e fa sì che il concentrato finale dia una sensazione di forte “pigrizia” da couch-lock (il tipico inchiodamento al divano). Significa anche che il prodotto finale contiene meno CBD o THC di quanto tu possa desiderare.

3. Gli estratti Live Resin rendono più difficile per le aziende usare canapa di cattiva qualità

Usare piante vive per il processo di estrazione conferisce al prodotto finale un profilo aromatico quasi identico a quello della pianta fresca, facilitando l’identificazione di estratti ottenuti da piante di scarsa qualità, tanto per iniziare.

Se un produttore non utilizza le piante migliori che può per creare questi estratti, lo sentirai dall’odore.

Questo non è il caso degli isolati, dai quali sono stati tolti tutti gli altri composti. Senza un certificato di analisi è quasi impossibile stabilire la qualità della canapa utilizzata per produrre isolati.

La stragrande maggioranza dei prodotti a base di CBD è realizzata con piante di scarsa qualità che sono state “recuperate” semplicemente trasformandole in un isolato. I prodotti di alta qualità sono fatti di fiori naturali, estratti a spettro completo ed estratti Live Resin.

Inoltre, i terpeni vengono spesso ricombinati nei prodotto per dargli un profilo aromatico, e questi prodotti sono chiamati estratti ad ampio spettro. Il problema è che i terpeni usati in questo processo sono spesso sintetici o provengono da piante che non hanno niente a che fare con la cannabis.

Se stai acquistando un prodotto realizzato con estratto Live Resin, hai molta più possibilità di acquistare qualcosa di qualità.

Come si confrontano gli estratti Live Resin con gli altri prodotti?

La maggior parte dei prodotti al CBD sul mercato sono realizzati con un isolato di CBD o un estratto ad ampio spettro. Funzionano bene, ma è molto difficile determinare la qualità di questi prodotti solo in base al sapore o l’aspetto. Ti servirà una valutazione di laboratorio per distinguere le cose buone dalle cattive.

Alcune aziende creano estratti a spettro completo che conservano parte del profilo terpenico della pianta. Gli estratti a spettro completo sono generalmente realizzati con piante essiccate, e quindi non hanno un profilo terpenico completo. Hanno un sapore e un gusto simili a quelli della pianta fresca, ma non sono neanche lontanamente paragonabili a ciò che offre il Live Resin. Può essere difficile determinare la qualità del materiale di partenza da questo tipo di estratto.

Gli estratti Live Resin sono il nuovo “gold standard” per gli estratti a spettro completo. Catturano l’intero profilo fitochimico della pianta, inclusi cannabinoidi, i terpeni e gli altri fitochimici. Con questi estratti, basandoti sul loro colore, la consistenza e l’aroma, puoi facilmente capire com’era la qualità della canapa iniziale.

Ecco un rapido confronto dei tipi di prodotto:

1. Estratti a spettro completo

Al momento, sono la cosa più vicina agli estratti Live Resin sul mercato. Gli estratti a spettro completo mantengono gran parte del profilo chimico contenuto nella canapa (o marijuana).

Le piante vengono prima essiccate, fatte asciugare e invecchiate prima di passare attraverso questo processo, quindi quando finalmente arriverà il momento dell’estrazione moltissimi terpeni non ci saranno più.

Gli estratti a spettro completo vengono utilizzati per realizzare qualsiasi tipo di prodotto. Puoi trovarli sotto forma di concentrati come shatter o cere, o mescolati insieme ad altri composti per produrre oli, liquidi per sigarette elettroniche, caramelle gommose e topici.

2. Isolati di CBD (distillati)

Questa è di gran lunga la fonte più diffusa di CBD sul mercato. Gli isolati sono prodotti rimuovendo tutti gli altri cannabinoidi e terpeni dall’estratto, lasciando solo il CBD puro.

Puoi acquistarli sotto forma di cristalli di CBD purificati o insieme ad altri ingredienti in tutte le altre categorie di prodotti al CBD.

Il problema con gli isolati è che non hai idea di quale fosse lo stato originale della canapa. Spesso le aziende vendono le foglie, le parti potate, i fiori e persino i gambi delle piante di qualità più bassa ai laboratori di estrazione per trasformarli in questo tipo di estratto, che viene poi venduto alle aziende di CBD di tutto il mondo per creare i prodotti.

3. Estratti ad ampio spettro

Gli estratti ad ampio spettro sono una combinazione dei due tipi di estratti. Hanno come base un distillato o un isolato di CBD, combinato con altri cannabinoidi e terpeni per assomigliare a qualcosa di più vicino a un estratto a spettro completo, con poche alterazioni.

Chiaramente ci sono dei vantaggi, come il fatto che offrono un prodotto con benefici simili a quelli di un prodotto a spettro completo, e allo stesso tempo garantiscono l’assenza del cannabinoide psicoattivo (e illegale), il THC.

Tuttavia, questo tipo di estratto ha anche lati negativi. Il più grande riguarda le strategie di marketing delle aziende.

Molte aziende affermano che i loro prodotti sono “a spettro completo” ma in realtà utilizzano solo isolati di CBD con qualche terpene aggiunto, spesso terpeni semplici come il limonene o il beta-cariofillene che sono sintetici o non provengono da piante di cannabis.

Questo induce in errore, perché un vero estratto a spettro completo conterrà una dozzina o più di cannabinoidi e diverse centinaia di terpeni, che è tutta un’altra cosa.

Confronto tra estratti Live Resin e altre tecniche di estrazione della cannabis

Tipo di estrattoPro Contro
Estratti Live Resin• Hanno il contenuto di terpeni più ricco possibile
• Profilo aromatico incredibilmente potente
• Non possono fingere di usare piante di alta qualità
• Più costosi della media rispetto ad altri tipi di estratti
• Consistenza e sapore possono rovinarsi nel tempo
Estratti a spettro completo• Contengono un profilo fitochimico più completo degli isolati
• Offrono parte del profilo aromatico originale della pianta grezza
• Relativamente economici da produrre
• Non hanno il sapore e il profilo terpenico di un estratto Live Resin
• Possono mascherare l’uso di piante di scarsa qualità usando terpeni aggiuntivi
Estratti ad ampio spettro• Offrono un profilo di cannabinoidi simile allo spettro completo, garantendo al contempo zero THC
• Di solito più economici del Live Resin e dei prodotti a spettro completo
• Possono contenere terpeni sintetici e riempitivi chimici
• Spesso commercializzati con terminologia ingannevole
Isolati di CBD (Distillati)• Sono una fonte molto economica di CBD o altri cannabinoidi specifici
• Migliori da usare con altri integratori o farmaci
• Non contengono fitochimici extra che supportino gli effetti del CBD e di altri cannabinoidi
• Sono spesso prodotti con piante di bassa qualità, imputridite o contaminate

Perché gli estratti Live Resin sono il futuro del CBD

La maggior parte dei prodotti al CBD sul mercato sono fatti di qualche forma di concentrato, che siano considerati “a spettro completo” o “isolati”. Le aziende producono i propri estratti o li comprano da qualcun altro. Poi li miscelano con un olio vettore o altri ingredienti per creare un prodotto ad uso topico o alimentare.

Negli ultimi anni, gli estratti Live Resin sono stati in secondo piano. La maggior parte delle aziende li ha semplicemente ignorati a causa del costo di produzione maggiore e della durata di conservazione più breve rispetto a quella di altri concentrati.

Ma i tempi stanno cambiando.

Man mano che sempre più persone diventano consapevoli dei vantaggi degli estratti Live Resin in termini di profilo aromatico e qualità generale, diventa chiaro che questa forma di estratto ha un posto importante nel mercato.

I principali vantaggi dell’estrazione Live Resin sono l’altissimo contenuto di terpeni e il profilo cannabinoide perfetto. Gli estratti Live Resin permettono di realizzare prodotti complessivamente migliori, anche rispetto agli estratti a spettro completo, che al momento sono ampiamente considerati le migliori opzioni per i consumatori.

Ciò che forse è ancora più importante è che gli estratti Live Resin obbligano i produttori a usare solo piante di canapa o marijuana di alta qualità. Non è possibile realizzare estratti Live Resin senza un materiale di partenza di prima scelta; non può proprio funzionare.

Più il tempo passa e più i consumatori diventeranno consapevoli dei vantaggi degli estratti Live Resin rispetto alle tecniche di estrazione tradizionali, sicuramente le vendite di questo prodotto di nicchia cresceranno.

Il settore più grande in cui vedremo questa nuova forma di estrazione entrare nel mainstream è sotto forma di vaporizzatori e cartucce da svapo.

Resta sintonizzato.

Letture consigliate

Letture consigliate